Peter Gumpel , di professione gesuita ,e Il PRETESO OLOCAUSTO ebraico

 

 

no_not_nein_monoteismo_monoteism.jpg

  Peter Gumpel , di professione gesuita ,e Il PRETESO OLOCAUSTO  ebraico

Il tedesco Peter Gumpel, di professione “gesuita” ,relatore della causa di beatificazione di Pio XII:

«Alla fine della guerra, quando gli alleati trovarono i campi di sterminio, ci fu chi stentava a credere.
_  Poi furono mostrate le prove fotografiche
_  Le montagne di cadaveri
_  La realtà fu sotto gli occhi di tutti.
_ Sono stati trovati i documenti relativi alla conferenza di Wannsee, che nel gennaio 1942 stabilì l’orrenda “soluzione finale”.
_  Esiste una mole enorme di documenti e di prove sull’estensione della Shoah.
_  Negarla è assurdo e i tentativi fatti in questo senso solitamente non provengono da storici».
_ «Vorrei chiedere ai negazionisti – aggiunge padre Gumpel – dove sono finiti i milioni di ebrei che   vivevano in Europa? Non sono spariti nel nulla, sono stati ammazzati».
Proprio su questo argomento, Benedetto XVI è già stato più che esplicito al ritorno dal viaggio in Polonia del 2006. «Nel campo di Auschwitz-Birkenau, come in altri simili campi – aveva detto il 31 maggio di quell’anno all’udienza generale – Hitler fece sterminare oltre sei milioni di ebrei».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=324052&START=1&2col=

@@@

Al signor Gumpel, di professione “gesuita”, vogliamo chiedere:
1)    Che cosa provano le fotografie?
2)    Che cosa provano i filmati?
3)    Che cosa provano le “montagne di cadaveri”?

Provano SOLO che molta gente è morta!

Non di COSA sia morta.

4)    La conferenza di Wannsee approvò l’ EVACUAZIONE verso l’EST !
5)    Se il “gesuita” può produrre le prove che a Wannsee si decise lo “sterminio” fisico degli ebrei le produca. Altrimenti è un dar aria ai denti!
6)    Esibisca la “mole enorme” di documenti ,o anche UNO SOLO, che parli di eliminazione fisica degli ebrei !
7)    Nei fatti il massimo esperto  STERMINAZIONISTA ,un ebreo americano, RAUL HILBERG , fonte per eccellenza e “papa “ della “ holocaustica religio “ NON è uno storico!
8)    Riguardo a dove sono finiti gli ebrei “mancanti” ,diamo allo sprovveduto Gumpel . di professione “gesuita” le seguenti informazioni:

Statistiche sull’Affiliazione Religiosa”, del libro del Senato Americano “A Report of the Committee on the Judiciary of the United States Senate”:

1940: numero di Ebrei nel mondo: 15.319.359.
1950: numero di Ebrei nel mondo: 15.713.638.

 
L’Annuario Mondiale (“World Almanac”) 1938:numero di ebrei nel mondo:15.688.259
 
New York Times (il direttore e proprietario del giornale è l’ebreo Arthur Sulzberger
1948: numero di ebrei nel mondo:fra i 15.600.000 e i 18.700.000

Juden im welt (ebrei nel mondo)

Vor dem 2. Weltkieg: (prima della seconda guerra mondiale)

– The National Council of Churches, USA 1930………….15,0 Mill
– Jewish Encyclopedia, USA 1933………………………………15,6 Mill
– World Almanach (Jewish Committee 1939) …………….15,6 Mill

NACH DEM 2. WELTKRIEG: (dopo la seconda guerra mondiale)

– World Almanach (American Jewish Committee, USA)
– 1945 …………………………………………………………………..15,19 Mill
– 1946 …………………………………………………………………..15,75 Mill
– 1947 …………………………………………………………………..15,69 Mill
– 1948 …………………………………………………………………..15,50 Mill
– 1949 …………………………………………………………………..15,50 Mill
– New York Times, div. Meldungen, 1948……………….15,7 bis 18,60 Mill
– National Council of Churches, USA, 1951…………….15,31 Mill


  NOTARE come  tutti i dati siano di fonti ebraiche.

Tutte le informazioni sopra riprodotte DIMOSTRANO che il preteso olocausto ebraico NON è mai avvenuto.
 
Riguardo a quanto avrebbe detto il capo  dello Stato del Vaticano ,dopo il suo ritorno da Auschwitz nel 2006:

a)    Affermazione  UNICA nel suo genere ! Addirittura 2 milioni più della prima stima del 1945! Tale Ratzinger deve avere fonti   “particolari” di informazione.
b)    Ignoranza completa anche delle informazioni UFFICIALI della direzione del museo di Auschwitz che, ad oggi , parla di 1.500.000 morti.

Non avevamo mai notato dichiarazioni di gesuiti sul cosidetto olocausto , ora ne abbiamo una.

Se è la “versione ufficiale” dei gesuiti…si possono equiparare agli olopropagandisti comunisti ed ebraici. Infatti non vi sono divergenze di alcun genere.Solo trita copiatura di discorsi di stato ed etnia.

 

Peter Gumpel , di professione gesuita ,e Il PRETESO OLOCAUSTO ebraicoultima modifica: 2009-01-27T10:16:00+00:00da erwinthule
Reposta per primo quest’articolo

19 pensieri su “Peter Gumpel , di professione gesuita ,e Il PRETESO OLOCAUSTO ebraico

  1. Pagina 7 del protocollo di Wansee:
    “Unter entsprechender leitung sollen nun im Zuge der Endlosung
    die juden in geeigneter Weise im Osten zum Arbeitseinsazt kommen.
    In groben Arbeitskolonnen unter Trennung der Gesclechter wrden die
    arbeitsfaighen Juden Strabenbauend in diese Gebietegefuhrt wobei zweifellos
    ein Grobteil durch naturliche Verminderung ausfallen wird.”

    Scansione del documento originale:
    http://www.ghwk.de/deut/Dokumente/seite-7-sw.pdf

    Erwin,quando vuoi puoi tradurre!

    Patzold Kurt Scwarz Erika:Ordine del giorno:sterminio degli ebrei Wansee e altri documenti sulla soluzione finale(Bollati Boringhieri 2000)

  2. Che mi rappresenta questo sorrisino stupidino? Oppure questa è la sua posizione di stand by, mentre chi la manda sta cercando i documenti pertinenti? Tipo suoneria d’attesa telefonica? Io comunque sono offeso con le persone che ci hanno mandato una così, ci hanno preso per dilettanti di quarta categoria (((((((((((((((((

  3. Verbale della Conferenza di Wansee:
    Trascrizione dal facsimile della 16 copia, in:
    Documenten van de Jodenvervolging in Nederland 1940-1945
    a cura del Joods Historich Museum Amsterdam 1979,pag 13-28

    Leggiti anche questa:
    Lettera segreta del 16 marzo 1942 del Segretario agli interni Wilhelm Stuckart
    ai partecipanti alla conferenza di Wansee

    Fonte BA Koblenz sezione di Potsdam,Nurnberger Prozesse Processo XI n.372

  4. Monica ma ancora perdi del tempo a ragionare con dei mentecatti che hanno molto tempo da perdere. Purtroppo erwin alias cachemot non è più lui da quando una bella lastra di marmo di Carrara (evviva l’anarchia) gli è caduto in testa

  5. Del resto lei Monica scaltramente ha eluso la mia richiesta: presentare i timbri e le firme che attestino l’autenticità del documento. Finchè non sono visibili, quel documento può essere ritenuto tranquillamente un falso.
    Al signor Paul: in questa società plutocratica, creata da massoni e sionisti, siamo effettivamente dei mentecatti -e ce ne vantiamo. Nonostante la nostra miseria, ancora abbiamo l’umiltà di osservare la concordanza tra soggetto e predicato, a differenza di altri…

  6. Dai paragrafi 123, 124, 125 e 126 del Processo di Gerusalemme
    ______________________________________________________________
    Dati ,”dati” per accertati!
    ______________________________________________________________

    Ebrei “passati”per … il kamino(!):

    1) Auschwitz……………….4.0 milioni
    2)Einzatgruppen…………….2.0 ”
    3)Chelmno …………………0.3 ”
    4)Treblinka ……………….0.7 ”
    5)Belzec ………………….0.6 ”
    6)Sobibor………………… 0.25 ”
    7)Maidanek…………………0.2 ”

    Per un totale di………….. 8.050.000 !

    Tutti gli Ebrei europei sarebbero stati “passati per il KAMINO, insomma?
    Allora perchè solo 6.000.000?

    Qualcosa non torna!
    Ricontiamoli!

  7. Führerbefehl

    il presunto ordine di sterminio ebraico di Hitler. Nel dopoguerra esso era considerato
    da magistrati e storici reale e scritto. Col passare del tempo, poichè
    quest’ordine scritto non voleva proprio affiorare dalle migliaia di
    tonnellate di documenti tedeschi sequestrati dagli Alleati, gli storici
    decisero che esso era stato impartito solo verbalmente.

    Coll’affermarsi della corrente funzionalistica, anche la tesi dell’ordine verbale decadde.
    Martin Broszat, allora direttore dell’Istituto di storia contemporanea di
    Monaco, affermò che Hitler non aveva preso alcuna decisione definitiva e che
    non aveva mai impartito l’ordine della presunta “soluzione finale” . Il
    presunto ordine di sterminio, prima scritto, poi verbale, divenne alla fine
    un semplice “cenno della testa” di Hitler!

    Questa tesi fu sostenuta da
    Christopher R. Browning già all’epoca del congresso di Stoccarda (maggio
    1984) .
    Una variante è quella del “segnale” di Hitler ai suoi
    subalterni.

    Possiamo immaginare con quale minuziosa attenzione i gerarchi
    nazisti osservassero ogni cenno del Füher, e i loro atroci dubbi: uno
    starnuto di Hitler significherà l’annientamento del ghetto di Lodz o la
    costruzione del “campo di sterminio” di Treblinka ?

    Eppure ci credono ancora!

  8. SOLUZIONE FINALE!
    _____________________________________

    Parole di:

    Raul HILBERG (massimo “STORICO” UFFICIALE)

    « Ma ciò che cominciò nel 1941 non era nessun tentativo di genocidio [degli ebrei], pianificato in anticipo e organizzato da un

    ufficio centrale . Non c’è stato nessun piano e nessun bilancio per questi provvedimenti di genocidio. Essi [questi provvedimenti] ebbero

    luogo facendo un passo dopo l’altro, eseguendo un provvedimento dopo l’altro. Ciò accadde perciò non certamente eseguendo un piano ma per…))))))))

    un’incredibile coincidenza d’intenzioni((((((, una ))))))concordante lettura nei pensieri altrui((((( d’una burocrazia [tedesca] di ben grande portata.»

    Pare di ascoltare Esopo!
    La più che perfetta macchina di STERMINIO del mondo si sarebbe auto accesa senza alcun programma nè istruzione!

    Al link la cronaca.

    http://www.youtube.com/watch?v=uN-G-jsuYSo

  9. Balletto dei decessi nei Konzentration LAger Tedeschi

    31.12.1945 Centro d’indagine francese sui crimi ni di guerra 8.000.000
    20.04.1978 Le Monde (Parigi) 5.000.000
    23.01.1995 Die Welt 5.000.000
    01.10.1946 IMT Tribunale di Norimberga, Documento 008-URSS 4.000.000
    24.11.1989 Procuratore Majorowsly, Wuppertal 4.000.000
    26.07.1990 Allgemeine Jüdische Wochenzeitung 4.000.000
    08.10.1993 ZDF 4.000.000
    25.01.1995 Wetzlater Neue Zeitung 4.000.000
    01.10.1946 IMT Tribunale di Norimberga, Documento 3868-PS 3.000.000
    01.01.1995 Damals (rivista storica tedesca) 3.000.000
    25.07.1990 Hamburger Abendblatt 2.000.000
    27.01.1995 Die Welt 2.000.000
    11.06.1992 Allgemeine Jüdische Wochenzeitung 1.500.000
    23.01.1995 Die Welt 1.500.000
    01.09.1989 Le Monde (Parigi) 1.433.000
    02.02.1995 Bunte tedesco 1.400.000
    22.01.1995 Welt am Sonntag 1.200.000
    21.12.1994 IfZ Monaco 1.000.000
    31.12.1989 Pressac, “Auschwitz: technique and operation of the gas chambers” 928.000
    27.09.1993 Die Welt 800.000
    31.12.1994 Focus 700.000
    31.12.1994 Pressac, “Le macchine dello sterminio” 470.000
    06.01.1990 Frankfurter Rundschau 74.000
    08.01.1948 – Welt im Film (British news reel, nbr. 137) – 300.000
    17.08.1994 – Intern. Red Cross Arolsen – Department of holocaust investigations (Ref. nbr.: 10824) – 66.206

  10. “…una ))))))concordante lettura nei pensieri altrui((((( d’una burocrazia [tedesca] di ben grande portata”

    Lo intuivo! Lo intuivo, ma ora è conoscenza certa! Il Fuhrer, i gerarchi e gli ufficiali possedevano doti telepatiche! Alle qualità shapeshifter gli “storiografi” ebraici ci sono arrivati?

  11. Riguardo il link della signora Monica:si legga bene il testo.Dice “qualora fossero liberati” ,quindi si da per scontato che ci fossero 2 possibilità !Il carcere e la prigione!Infatti il contrario di “liberati” è “internati” .Non ” morti”.Le parole hanno un senso,solo uno.Se si vuole “interpretare” in chiave criptica… va bene anche quello che dicono ,del testo, gli olosterminazionisti professionisti e i loro propagandisti dilettanti allo sbaraglio.Erwin

Lascia un commento